Dieci cose che (forse) non sapevi sull’inglese

L’inglese è probabilmente una delle lingue più famose, se non la più famosa, e sulla bocca di tutti nel mondo. Questo perché la lingua inglese viene utilizzata dappertutto come lingua di comunicazione in ogni ambito, da quello politico, a quello informatico. Ormai molti amano definirla non più una lingua straniera bensì internazionale proprio per questa sua caratteristica. Essa è diventata, insomma, quel ponte linguistico che permette di condividere opinioni, pensieri e informazioni tra tutta la popolazione del mondo.

Molti hanno studiato l’inglese durante il loro percorso scolastico e tutti lo abbiamo incontrato nella vita quotidiana. Ma ci sono ancora tante curiosità sulla lingua inglese che sono sconosciute ai più… siete curiosi di sapere quali?

1. L’inglese non è la lingua ufficiale degli Stati Uniti

Ebbene sì. Gli Stati Uniti d’America NON hanno una lingua ufficiale. Vero è che sicuramente è la lingua inglese è la maggiormente parlata, ma gli Stati Uniti sono popolati da una grande varietà di persone provenienti da diversi paesi e culture diverse, con meravigliose lingue. Questo significa che se vi dovesse capitare di viaggiare negli USA avreste un’alta probabilità di incontrare qualcuno che parla la vostra stessa lingua!

2. L’inglese è la lingua ufficiale dell’aria

Significa che i piloti e tutte le persone che si occupano di aviazione e motori (aerei) utilizzano l’inglese come lingua veicolare, cioè quella lingua che permette le persone di comunicare tra di loro.

3. Molte parole inglesi derivano dal francese o dall’inglese antico

Questa è sicuramente una nota positiva anche per noi italiani! Nella storia della formazione del Regno Unito, infatti, i francesi avevano occupato per un consistente periodo di tempo le terre anglosassoni e il francese era la lingua utilizzata dalla classe nobiliare inglese, mentre invece l’inglese antico (di stretta derivazione germanica) era usato dalla servitù e dalle classi sociali più basse. Il fatto che vi siano delle reminiscenze linguistiche ed etimologiche di altre lingue (soprattutto del francese) nell’inglese, permette a noi madrelingua italiani di ritrovare diversi punti in comune con la nostra lingua, permettendoci una più facile comprensione e memorizzazione di alcuni vocaboli o strutture grammaticali.

Ecco alcuni esempi: 

Beef – manzo

Pork – maiale

Burgeois – Borgese

4. In inglese non vi sono generi

Sostantivi maschili o femminili (la casa, il libro) non esistono in inglese, oggi, ma un tempo non era così! Nel passato, anche la lingua inglese si riferiva a ogni sostantivo con un genere ben specifico. La storia del passaggio di questo importante cambiamento linguistico è dettagliatamente esposta nel libro “Gender Shifts in the History of English”  .

Il fatto che oggi l’inglese non abbia sostantivi con generi diversi lo rende ancora più facile per essere appreso come seconda lingua!

5. L’impero britannico e l’iPhone sono tra le ragioni principali della diffusione dell’inglese

Le colonie inglesi erano estese in diversi continenti e per moltissimo tempo la popolazione britannica ha regnato su questi territori. Sicuramente è una delle motivazioni, storiche, per cui l’inglese è ora così diffuso nel mondo. Anche nella storia più recente e vicina a noi, vi sono motivazioni molto valide. Pensate, per esempio, all’importanza e al ruolo degli Stati Uniti nel mondo dal punto di vista economico, sociale e politico. E più recentemente ancora, le ultimissime innovazioni tecnologiche all’avanguardia che provengono da paesi anglofoni. Parole come Internet  o iPhone sono ormai parole inglesi che fanno parte dell’italiano a tutti gli effetti.

6. Ogni due ore viene aggiunta una parola nuova al dizionario inglese

Secondo le stime, ogni anno vengono aggiunte circa 4000 parole nuove all’Oxford English Dictionary, per cui questo significa che viene aggiunta una nuova parola ogni due ore circa.

7. L’inglese è la lingua con più parole al mondo

Si stimano circa un milione di parole esistenti nella lingua inglese. Ma questo non deve spaventare un potenziale studente della lingua inglese, perché…. (vedi punto 8)

8. Gli anglofoni utilizzano in media tra 20 000 e 30 000 parole

Dunque non c’è bisogno di imparare un milione di parole per imparare l’inglese, ne sono sufficienti un quarto per poter essere compresi e parlare fluentemente la lingua. E poi, non dovete preoccuparvi perché ci sono i nostri Corsi di Lingua JCS che vi aiuteranno a costruire il percorso di apprendimento più adatto alle vostre esigenze!

9. “E” è la lettera più utilizzata

La lettera dell’alfabeto più utilizzata e presente nelle parole inglesi è la vocale “E”, mentre la Q è la meno frequente. Il rapporto potrebbe essere calcolato in questo modo: ad ogni Q corrispondono circa 56 lettere “E”.

10. La lingua frisona è la lingua più simile all’inglese

La lingua frisona o le lingue frisoni se si considerano le sue varianti (orientale, occidentale e settentrionale) sono un gruppo di lingue germaniche, parlate da una ristretta parte della popolazione a nord dei Paesi Bassi. Questa è lingua ufficiale nella provincia della Frisa, da cui prende il nome. 

Tantissime potrebbero essere altre curiosità su questa affascinante lingue, di cui (forse) credevi di sapere già tutto. Continua a scoprire il mondo, continua a imparare cose nuove ed espandi i tuoi orizzonti linguistici con JCS Language Services.