fbpx

Come crescere un bambino bilingue (e perchè farlo)

Nella società di oggi, ricca di possibilità e nuove opportunità, far crescere il proprio figlio in un ambiente bilingue può essere di grande aiuto per il suo futuro!

Ti starai chiedendo: come faccio a crescere un bambino bilingue se entrambi i genitori sono italiani e parlano una sola lingua?

Non ti preoccupare, non è necessario avere un genitore che parla un’altra lingua o madrelingua non italiano! Ci sono molti strumenti al giorno d’oggi per poter far crescere un bambino bilingue.

Ma scopriamo insieme di cosa si tratta!

 

COSA VUOL DIRE CRESCERE UN BAMBINO BILINGUE

Oggi, conoscere più di una lingua significa avere una marcia in più. Infatti la percentuale di ragazzi che partono per un semestre o addirittura un anno è sempre più alta. Stiamo parlando di circa 10200 studenti prima del covid, e i numeri sembrano essere, appunto, in costante crescita

 

Ma vediamo insieme, nel concreto, come fare per crescere il/la proprio/a figlio/a bilingue.

COME CRESCERE UN BAMBINO BILINGUE

 

Parlare in un’altra lingua con tuo figlio, fargli vedere cartoni animati, film e serie tv in un’altra lingua, mandarlo in una scuola bilingue o avere una babysitter bilingue, sono solo alcuni dei modi per far crescere tuo/a figlio/a bilingue.

Meglio iniziare da piccoli….

 

Ricordiamoci che insegnare ad un bambino un’altra lingua in età infantile è sempre meglio. Infatti, in tenera età il cervello di un bambino è in grado di imparare più lingue quasi senza sforzo, mentre, crescendo, quest’abilità si va piano piano perdendo.

Un aspetto fondamentale dell’apprendimento è il parlato. Per esperienza personale, posso dirti che l’ostacolo più grande che si incontra imparando un’altra lingua è la timidezza. Siamo spaventati nel parlare in un’altra lingua perché qualcuno potrebbe giudicare la nostra pronuncia o perché potremmo sbagliare qualche parola. Imparando fin da subito due lingue però il problema dell’“errore” non si pone. Infatti, proprio perché le due lingue vengono apprese contemporaneamente, il bambino le percepisce come entrambe “sue” e in futuro non incontrerà le mie stesse paure.

Anche se la lingua madre del genitore non è quella che si vuole insegnare al/la proprio/a figlio/a, il semplice fatto di parlare con i bambini e coinvolgerli fin da subito li porta anche ad iniziare a pensare in un’altra lingua e non solamente a saperla utilizzare nel parlato.

Immergersi in un ambiente linguistico e pensare in un’altra lingua permettono di ragionare più razionalmente. Molti studi dimostrano come venga messo da parte il lato emotivo, per concentrarsi maggiormente sul risultato che si vuole ottenere, se si pensa in un’altra lingua. Si è più razionali e meno emotivi. Per migliorare o perfezionare la pronuncia e la sintassi del bambino poi, sarà sufficiente esporlo a occasioni di apprendimento multimediale (cartoni animati, canzoni, giochi e attività ludiche in lingua).

Adesso penserai “Ok, tutto molto bello ma se io so solo l’italiano come faccio?”

Piano, piano, adesso ti spiego tutto!

Un altro aspetto interessante dell’apprendimento di una seconda lingua può essere quello di unire gli interessi di tuo/a figlio/a, che siano sport, giochi o altre attività, alla seconda lingua che vuoi fargli imparare.

È  stato dimostrato che tramite il gioco,  l’apprendimento di un’altra lingua è più facile e veloce per il bambino. Questo perché giocare è per lui un’attività naturale, divertente e che non lo annoia. Sarà quindi stimolato ad imparare e farà meno fatica! Inoltre, così facendo, assocerà “il nuovo” a qualcosa di bello e divertente, e non a una forzatura.

Qualche consiglio pratico…

Una soluzione potrebbe essere, se non si vuole optare per un percorso scolastico bilingue, iscrivere il bambino a dei corsi pomeridiani in cui possa parlare, giocare e divertirsi tutto il pomeriggio in un’altra lingua, circondato da altri bambini tutti nella sua stessa situazione..

Se non hai la possibilità di far frequentare a tuo figlio una scuola bilingue, non ti preoccupare, scegliere un insegnante madrelingua con cui fare lezioni pomeridiane è comunque molto utile! . Aiuterà tuo figlio sia per quanto riguarda le regole grammaticali, sia per conoscere la storia e la cultura del paese che vuole scoprire.  Noi di JCS offriamo corsi di lingua sin dalla tenera età, fino all’adolescenza, e non solo in inglese ovviamente! E se vuoi cimentarti anche tu per supportare ulteriormente tuo/a figlio/a in questo percorso, abbiamo un corso anche per te!

E se ti stai disperando perché pensi che sarebbe bellissimo MA, tra le mille cose che hai da fare,  non hai tempo materiale per portare il tuo bambino alle lezioni, puoi sempre optare per i corsi online o a domicilio.

Una soluzione più “Fai da te”

Se invece non vuoi optare per delle vere e proprie lezioni ma per un metodo un po’ più “fai da te”, un’ottima alternativa sono i giochi in lingua della Montessori per esempio che possono essere svolti anche in autonomia, senza bisogno, del tuo supporto.

Per migliorare l’ascolto e la pronuncia, potresti far vedere al tuo bimbo i cartoni animati in lingua o guardare video educativi su Youtube volti all’apprendimento. Per l’inglese per esempio, sul Canale di “Super Simple Songs” trovi le canzoni per i più piccoli pensate proprio per insegnare o ampliare il vocabolario dei più piccoli come le parti del corpo, i numeri, le lettere, le parti della casa, etc.

 

BENEFICI PER IL TUO BAMBINO

 

Se ancora non sei convinto di quanto utile possa essere far crescere il tuo bambino bilingue, pensa a tutte quelle persone che hanno fondato la propria carriera sul plurilinguismo, come la maggior parte del nostro team!

Crescere bilingue può infatti aprire migliaia di porte nel mondo del lavoro!

Ma l’aspetto più interessante del crescere un bambino bilingue è che non ci sono veri e propri “contro”, ma solo “pro”!

Le persone bilingue sembrano infatti essere addirittura più sensibili e attente alle esigenze dei propri interlocutori e che la comunicazione interculturale faciliti  la comprensione delle differenze culturali e  di colmare questi gap.

Inoltre una persona bilingue è più propensa a mantenere vive le tradizioni familiari, anche in un altro paese, portandosi il suo bagaglio culturale dappertutto e potendolo tramandare a chiunque.

Per quanto riguarda l’apprendimento, le persone bilingue possiedono un’abilità innata al multitasking ed hanno una capacità superiore di gestire i conflitti e di concentrarsi.

Insomma, crescere il tuo bambino bilingue porta con sé solamente vantaggi!

 

CONCLUSIONI

 

Crescere il tuo bambino insegnandogli più lingue, facendogli conoscere culture diverse e in un ambiente di inclusività, è il regalo migliore che tu possa fargli.

Che si tratti del suo futuro professionale, dei viaggi che tuo figlio farà per scoprire e conoscere il mondo, oppure delle persone che conoscerà grazie al bilinguismo, ti renderà veramente fiero/a di tutti gli sforzi che hai fatto!

Quindi, che aspetti?

Contattaci a [email protected] per scoprire tutti i corsi che possiamo offrire a tuo figlio e anche a te, con i nostri metodi innovativi, coinvolgenti e totalmente personalizzabili!